Naufragio canale Sicilia. Sen. Marino (AP): “Blocco navale con o senza intesa internazionale”

ROMA – “Continua a non sollevarsi il velo d’ipocrisia della politica e sempre più patetici appaiono i tentativi di coinvolgimento dell’Ue e della comunità internazionale davanti alle continue tragedie umanitarie, in atto nel Mediterraneo, segnate dagli sbarchi di centinaia e migliaia di clandestini sulle nostre coste, che alimentano crescente preoccupazione tra i cittadini. L’unica via d’uscita, davanti a questa emergenza, è il blocco navale ed il controllo permanente delle coste, con o senza intesa a livello internazionale, per evitare che la tragedia diventi una catastrofe umana e sociale che avrebbe conseguenze dirompenti e difficilmente prevedibili. L’inerzia del nostro Paese davanti a questa drammatica situazione rischia di renderci ogni giorno di più corresponsabili e di fatto parte del problema e non della soluzione“. Così il Sen. Luigi Marino, Vicepresidente Vicario del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc) al Senato.

Print Friendly, PDF & Email