OdG su doposcuola e attività integrative a Ragusa, Migliore e Nicita (Lab 2.0): “Adesso amministrazione sia conseguenziale”

RAGUSA – “L’Ordine del giorno approvato nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale e che impegna l’Amministrazione Piccitto a fare marcia indietro in merito alla soppressione del servizio di doposcuola e delle attività integrative, rappresenta un atto di giustizia conseguenziale alla scelleratezza politica dei pentastellati ragusani”. Lo dichiarano i Consiglieri del Lab 2.0 Sonia Migliore e Manuela Nicita.
“L’OdG, di cui era primo firmatario il consigliere Giovanni Iacono e sottoscritto anche da altri membri dell’opposizione – dichiarano Migliore e Nicita – ristabilisce criteri di buon senso: i due servizi, in parte offerti alle famiglie di bambini disagiati, hanno rischiato di essere interrotti con un colpo di spugna di Piccitto. L’intenzione era quella di far cessare dei servizi che erano in essere da oltre trent’anni, a scapito degli asili nido comunali, secondo un non meglio precisato principio di “ottimizzazione delle risorse”. In buona sostanza, chi si occupa di doposcuola e servizi integrativi – alcune di queste professioniste ormai prossime alla pensione – sarebbero dovute essere impiegate in due asili dai quali, nel frattempo, sarebbe stato licenziato il personale. Secondo i grillini mandare personale specializzato ad eseguire mansioni che non hanno mai svolto è “ottimizzazione”. C’è da rimanere attoniti”.
“Secondo noi, piuttosto – continuano le due – si trattava dell’attuazione di un incomprensibile piano di macelleria sociale a 5 stelle, mentre il bilancio comunale vanta circa 230milioni di euro in entrata. Con l’approvazione dell’OdG, il Consiglio comunale ha voluto correggere il politicamente superficiale piano di Piccitto che, adesso, deve essere conseguenziale”.
“Attendiamo presto l’atto di Giunta che ripristini i servizi – concludono – e su questo saremo vigili perché è necessario restituire serenità ai lavoratori e alle famiglie di quei bambini che ricevono l’assistenza doposcuola e gli altri servizi”.

Il portavoce Lab 2.0, Sonia Migliore
Print Friendly, PDF & Email