Ok del Cdm alla manovra, 36 mld per lo sviluppo

Via Irap sul lavoro, sgravi per neoassunti, confermati gli 80 euro

Per il premier Matteo Renzi: “Questa misura è un segnale di grande forza dell’Italia, una dimostrazione di concretezza, solidità”. Orfini: “Redistribuisce ricchezza e sostiene i più deboli, stimola occupazione di qualità”

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2015). Una manovra finanziaria di 36 miliardi di euro. Qui di seguito i punti principali della legge:

  • Meno tasse per 18 miliardi;
  • Gli 80 euro diventano una misura definitiva;
  • Via gli alibi per chi deve assumere: zero contributi per i contratti a tempo indeterminato;
  • Investimenti nei settori chiave del Paese: scuola, lavoro, giustizia;
  • Riduzione del 70% del patto di stabilità per i Comuni;
  • Più risorse per ricerca e innovazione;
  • Stop alle spese non coperte;
  • Spending review: taglio di 15 miliardi di euro;
  • Recupero e contrasto dell’evasione per 3,8 miliardi e 1 miliardo dalle slot machines;
  • Libertà per i lavoratori dipendenti di avere il TFR in busta paga con zero costi per le imprese.

Il Consiglio dei Ministri ha inoltre approvato il disegno di legge riguardante bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2015 e il bilancio per il triennio 2015-2017.

Slide sulla legge di stabilità, clicca qui

VIDEO CONFERENZA STAMPA

[embedplusvideo height=”480″ width=”640″ editlink=”http://bit.ly/1rFRGQa” standard=”http://www.youtube.com/v/cYV_2DKsR98?fs=1″ vars=”ytid=cYV_2DKsR98&width=640&height=480&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep9333″ /]

Fonte Governo Italiano

Print Friendly, PDF & Email