Olio tunisino. Giuffrida (PD): “Partita aperta perché si arrivi ad un provvedimento efficace ma non penalizzate per sud Europa”

CATANIA – “Coerentemente a quanto ho da sempre annunciato, ieri ho votato NO al provvedimento per un ulteriore quantitativo di import di olio dalla Tunisia. Le discussioni di queste settimane e la necessità di un’ulteriore riflessione su un sistema più efficace per aiutare la Tunisia – un Paese determinante per la stabilità del Nord Africa che necessita del nostro sostegno, di tutta la nostra solidarietà – hanno prodotto che la partita si riapra con un rinvio di discussione al Consiglio che dovrà adesso rivalutare il provvedimento”. Lo dichiara Michela Giuffrida, eurodeputato Pd e componente della Commissione Agricoltura, a margine della votazione di ieri al Parlamento europeo.

“A questo punto siamo certi che, con maggiore consapevolezza e grazie ad un nuovo serrato confronto – e senza prescindere dalle fortissime preoccupazioni nettamente espresse dalle più importanti associazioni delle categorie produttive a tutti i livelli –  si possa presto individuare un modello efficace di sostegno alla Tunisia che non penalizzi e gravi esclusivamente su una parte produttiva ed economicamente importantissima del nostro Paese  come il Mezzogiorno”.

Print Friendly, PDF & Email