On. Nino Minardo: “Pomodorino e arance rosse. Incentivare azioni commerciali comuni per difendere qualità nostri prodotti”

Il problema della tracciabilità dei prodotti alimentari riveste particolare importanza per la nostra economia soprattutto per quella collegata all’ export. Nella nostra isola ad esempio esistono prodotti di alta qualità come il pomodoro Pachino e le arance rosse di Sicilia che sono fondamentali per lo sviluppo socio-economico di tutta la Regione. Ogni anno cifre di denaro considerevoli vengono sprecate a seguito della contraffazione alimentare. La qualità dei prodotti contraffatti è inoltre poco salutare per la presenza di coloranti e conservanti che danneggiano la nostra salute. Per ovviare a questo tipo di problematiche non basta solo l’etichettatura e quindi la tracciabilità dei prodotti ma, per un maggiore sistema di tutela e salvaguardia della qualità che garantisca anche il consumatore contro il fenomeno dell’agripirateria, occorrono iniziative supportate e stimolate dal Governo nazionale che spronino i produttori a fare squadra e presentarsi sul mercato con la forza della qualità dei prodotti della nostra terra. E’ questo il contenuto di una mia interrogazione al Ministro delle politiche agricole al quale ho chiesto, appunto, la possibilità di favorire la costituzione di consorzi tra produttori di pomodoro Pachino e di arance rosse di Sicilia in modo da ridurre i costi e concentrare in un unico polo produttivo le attività di commercio degli stessi in ambito nazionale ed internazionale. Il consorzio facilita la promozione della qualità dei prodotti anche attraverso l’istituzione di un codice etico che rafforza la tutela a favore dei consumatori e vincola gli stessi produttori sul rispetto dei principi relativi all’etica dei comportamenti.
Un’organizzazione di questo tipo offre numerosissimi vantaggi rispetto a quella che oggi è la produzione autonoma. Poter concentrare le fasi di vendita e marketing in un unico polo consente infatti di avere un unico interlocutore che parla con il cliente e con il mercato in generale; questo permette al consorzio di proporre azioni commerciali o di marketing ben coordinate e uniche per tutto il territorio nazionale ed internazionale. In questo modo è molto più semplice attuare la filosofia consorziale che sia a vantaggio di tutti: sotto un unico nome prodotti di qualità in grado di soddisfare le aspettative dei consumatori e dei clienti, generare reddito sostenibile per gli agricoltori e soprattutto la garanzia della provenienza certa del prodotto che è locale, genuino e autentico.

On. Nino Minardo

Print Friendly, PDF & Email