Palermo. Assemblea Regionale Siciliana Gruppo Ncd: “Ncd su riscrittura per Riscossione Sicilia Soddisfazione per ricapitalizzazione e ulteriore dotazione a Sviluppo Italia-Sicilia”.

Redazione Due, Palermo, 1 marzo 2016.- “Apprezziamo la riscrittura e il voto d’Aula dell’articolo 33 (33 R bis) che interessa Riscossione Sicilia SpA – dice il presidente Ncd, Nino D’Asero, a nome del gruppo parlamentare all’Ars – Ci appare provvedimento virtuoso la nuova scelta del governo, da noi in Aula fortemente sollecitata, di ricapitalizzare con 13,9 milioni e non con i 2,5 inizialmente apposti, nelle more della presentazione di un nuovo e serio piano industriale che guardi allo sviluppo di un’azione seria di riscossione nell’Isola e che miri a garantire i livelli occupazionale degli oltre 700 lavoratori”. Tra i deputati Ncd che sono intervenuti nel dibattito,Giovanni Lo Sciuto: “Riscossione Sicilia andava potenziata per non perdere la possibilità di riscuotere i nostri tributi” e Pietro Alongi si è in particolare soffermato sull’inserimento, nel complesso articolo, di una dotazione ulteriore pari a 1,2 milioni da utilizzare per le società a totale partecipazione della Regione. “Tra queste – ha sottolineato il vicepresidente della IV commissione – come più volte da noi sollecitato in Aula, il governo non può non tener conto di Sviluppo Italia-Sicilia: una società dalle grosse potenzialità professionali e che da queste somme potrà ricevere quel sostentamento necessario per rilanciarsi”. “La ricapitalizzazione è quindi un atto retto del governo e dell’Assemblea – sottolinea Vincenzo Fontana – a patto che si provveda, antro 90 giorni alla riforma del sistema di riscossione nell’Isola”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email