Patto per Palermo. Presentato al Ministro De Vincenti lo stato di avanzamento degli interventi

PALERMO – Si è avviato l’iter per l’utilizzo dei 322 milioni di euro frutto del “Patto per Palermo” siglato lo scorso anno dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando con l’allora Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

La somma, che si aggiunge a risorse precedenti, consentirà all’amministrazione comunale di sbloccare opere per 764 milioni. Per questo motivo si è svolto un incontro lo scorso sabato con il ministro De Vincenti con la struttura del Ministero da un lato e il Sindaco e gli uffici tecnici comunali dall’altro.

Alcune degli interventi calendarizzati si avviano alla partenza come le attività di promozione turistica e culturale e i lavori per il Teatro Massimo oltre a quelli previsti per la ristrutturazione di sei aule della scuola elementare Cavallari la cui gara di appalto sarà indetta entro alcune settimane.
A queste opere si aggiungono quelle per la costruzione del nuovo parcheggio multipiano accanto l’ospedale dei Bambini e per la collocazione dei basolati e i lavori di arredo urbano lungo il percorso arabo-normanno.

Per quanto riguarda la realizzazione delle nuove linee del tram a Palermo, l’amministrazione comunale provvederà a bandire il concorso di progettazione che segue il bando per per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura. Sostanzialmente, in questo caso, il concorso di progettazione sarà effettuato in due fasi. Altri concorsi di progettazione riguarderanno i nuovi poli scolastici, a nord e a sud della città e per la conversione in green way della linea ferrata dismessa tra Palermo e Monreale.
Tra i progetti previsti, anche quello della messa in sicurezza delle montagne sopra Vergine Maria e Mondello, i lavori per lo svincolo Perpignano e il ponte Corleone in viale Regione Siciliana.

“Un consistente pacchetto di interventi – ha detto il sindaco – che contribuirà a ridisegnare alcuni fra i principali servizi in città, in una ottica di sempre maggiore sicurezza, sostenibilità e vivibilità.
Un gruppo di interventi ed opere che inoltre porteranno a Palermo opportunità di lavoro ed investimenti fondamentali per l’intero tessuto economico cittadino.”

Print Friendly, PDF & Email