PD e caso Agrigento. Raciti convoca direzione. Saranno sconfessate primarie?

AGRIGENTO – In vista delle elezioni amministrative che si svolgeranno a breve in 51 Comuni della Sicilia si registra una particolare fibrillazione nella città di Agrigento.
Com’è noto le primarie del centro sinistra ha visto trionfare il candidato Silvio Alessi che stranamente risulta essere vicino alle posizioni di Riccardo Gallo Affitto, vice coordinatore siciliano di Forza Italia.
Nelle ultime ore si registra una forte presa di posizione da parte del Segretario Regionale del Partito Democratico Fausto Raciti che venerdi  ha convocato una conferenza stampa ed affronterà il caso Agrigento con  i vertici del Partito  sabato 28 marzo.
Dalle dichiarazioni rilasciate da Raciti si ha la sensazione che si intende voler rimettere ad Agrigento “tutto in discussione”.
Ma noi a questo punto chiediamo al PD:

  • perché si sono fatte queste primarie di centro sinistra in modo alquanto anomalo?
  • E’ trasparente l’uso delle primarie per scegliere i candidati alla luce di infiltrazioni esterne di candidati ed elettori?
  • Sergio Cofferati che dopo la sconfitta in Liguria ha aperto una polemica aveva ragione?
  • Non sarebbe il caso di regolamentare le primarie rendendole trasparenti con la legge elettorale Italicum?

Sui quesiti posti sarebbe auspicabile che il PD facesse al più presto chiarezza.

Carmelo Raffa

Print Friendly, PDF & Email