Pesca, Mauro (FI): “Nel dl Sud prevista indennità per i lavoratori nel periodo di sospensione obbligatoria e non”

Il sen. Giovanni Mauro, di Forza Italia, segretario alla Presidenza del Senato, rende noto che “nell’ambito della discussione del decreto sul Mezzogiorno, in Commissione Bilancio di Palazzo Madama, è stato approvato un emendamento di cui sono firmatario e che riguarda il sostegno al settore della pesca”.
“Nello specifico – spiega – si tratta di una integrazione alla legge di Bilancio 2017 che prevede una indennità giornaliera onnicomprensiva pari a 30 euro, per un massimo di 40 giorni all’anno, per garantire un sostegno al reddito per i lavoratori dipendenti da imprese adibite alla pesca marittima, compresi i soci lavoratori delle cooperative della piccola pesca, nel periodo di sospensione dell’attività lavorativa derivante da misure di arresto temporaneo non obbligatorio. Il provvedimento si affianca alla previsione già inserita di un’indennità, per la stessa entità, per i periodi di sospensione obbligatori”.
“Nel dl Sud – dice ancora Mauro – il Governo non è riuscito ad essere incisivo nel sostegno allo sviluppo del Mezzogiorno, ma si è esibito in una manovra di rimodulazione delle risorse che non aggiunge nulla o quasi alla situazione consolidata. In alcuni ambiti, invece, il lavoro di Forza Italia nelle Commissioni ha consentito di portare in Aula alcune modifiche importanti, soprattutto rispondendo a richieste specifiche come quelle provenienti dal mondo della pesca”.
“L’emendamento approvato e che è diventato quindi parte integrante del testo legislativo – conclude – va in questa direzione dando un ulteriore sostegno concreto a un settore in sofferenza”.

Print Friendly, PDF & Email