Pozzallo. Vertice per attracco delle navi da crociera

l’on. Ragusa: “Dal punto di vista tecnico ipotesi praticabile. Ora tocca alle istituzioni fare quadrato per gestire al meglio l’arrivo eventuale dei flussi turistici”. Erano presenti l’assessore regionale Pizzo e il contrammiraglio De Michele

Pozzallo, 1o dic 2014 – Non ci sono particolari controindicazioni tecniche che impediscano alle navi da crociera di approdare al porto di Pozzallo. Occorre, semplicemente, seguire le indicazioni relative alla profondità dei fondali e alla funzionalità delle banchine. E’ quanto emerso dal vertice, tenutosi ieri sera alla Capitaneria di porto, fortemente voluto dal deputato regionale Orazio Ragusa, nel corso del quale la materia è stata analizzata con dovizia di particolari alla presenza di tutti i soggetti interessati. Al vertice, oltre allo stesso onorevole Ragusa, hanno partecipato: l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pizzo, il deputato regionale Nello Dipasquale, il sindaco Luigi Ammatuna, il contrammiraglio Domenico De Michele della direzione marittima di Catania, accompagnato dal comandante Michele Maltese, il comandante della Capitaneria di porto di Pozzallo, Francesco Pantano, il presidente della Camera di commercio, Peppino Giannone, i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Giovanni Avola, Giorgio Bandiera e Paolo Sanzaro, l’ing. Ignazio Pagano del Genio civile di Ragusa. Tutte le parti in causa hanno convenuto sulla praticabilità tecnica dell’ipotesi legata all’attracco delle navi da crociera al porto di Pozzallo. In questo senso, l’autorità marittima ha fornito la propria ampia disponibilità, chiarendo che il porto è aperto a qualsiasi compagnia. In pratica, qualsiasi armatore che intende attraccare potrà senz’altro farlo avanzando apposita richiesta alla Capitaneria di porto che, dal punto di vista tecnico, fornirà le coordinate perché ciò possa accadere senza problemi di sorta. Per concretizzare il resto del progetto, fare in modo, cioè, che i flussi turistici provenienti dalle navi da crociera possano trovare piena ospitalità sul territorio, si registra unanimità di vedute da parte dei rappresentanti istituzionali che intendono fare quadrato così da garantire la piena riuscita dell’ipotesi progettuale già a partire dai prossimi mesi. E’ chiaro che per le prospettive di crescita economica del territorio, attraverso l’utilizzo di una opera infrastrutturale di rilevante importanza come il porto di Pozzallo, si tratterebbe di un passaggio cruciale. E per questo motivo si intendono compiere tutti i passi necessari per garantire a questa ipotesi di decollare e di trovare concretezza nel giro di breve volgere di tempo. “Dopo avere seminato per tanto tempo – dice l’on. Ragusa – finalmente stiamo raccogliendo i frutti di un’azione che può portarci molto lontano. E’ essenziale che, così come abbiamo avuto modo di registrare anche nella riunione di ieri sera, possa esserci unità di intenti tra tutti i soggetti in causa, a cominciare dalla Regione, e ringraziamo l’assessore Pizzo per essere stato presente, senza dimenticare il Comune e, naturalmente, la Capitaneria di porto. L’obiettivo che ci siamo prefissati è molto chiaro. E, adesso, continueremo a tenere puntati i riflettori su Pozzallo considerato che si sta facendo il possibile per predisporre gli elaborati progettuali che ci consentano di intercettare i fondi della programmazione per la messa in sicurezza del sito, non dimenticando che, proprio nei giorni scorsi, l’assessorato regionale aveva erogato un finanziamento di 231.000 euro. Ma questo, per come speriamo noi, è solo l’inizio”.

Print Friendly, PDF & Email