Quirinale. Di Giacomo (Ncd), Renzi rispetti impegni su legge elettorale. No a tattiche intimidatorie

Roma, 30 nov 2014 – “Il comportamento del Presidente Renzi su riforme, legge elettorale ed elezione del nuovo Capo dello Stato e’ fin troppo chiaro. Vuole chiudere sulla legge elettorale il prima possibile, poi eleggere un presidente della Repubblica di suo gradimento e quindi andare al voto. Abbiamo più’ volte ripetuto che la situazione economica del Paese richiederebbe ben altre priorità’ rispetto alla legge elettorale, e che non siamo disponibili a percorsi parlamentari che invece fanno pensare ad altri interessi. E ancora, non siamo disponibili ad essere ricattati sullo scioglimento delle Camere. Il Senato ha già votato le sue DAT, fidando su impegni ben precisi assunti da Renzi. Il Nuovo Centrodestra rivendichi il suo ruolo all’interno di questa maggioranza, a cominciare dall’atteggiamento da tenere all’interno della Commissione Affari Costituzionali sulla legge elettorale, e chieda il rispetto degli impegni, volgendo l’attenzione ai problemi veri del Paese e non a tattiche intimidatorie. In caso contrario, sarebbe necessaria da parte nostra una profonda riflessione su quale debba essere il nostro atteggiamento futuro, perché farsi prendere in giro una volta è umano (vedi voto sul Senato), farlo una seconda volta è diabolico”. Lo ha dichiarato il senatore del Nuovo Centrodestra, Ulisse di Giacomo.

Print Friendly, PDF & Email