Ragazzo ucciso. Senatori Ncd: lettera a presidente Grasso. Evitare confusioni tra azione parlamentare e penale

I senatori del Nuovo Centrodestra Gabriele Albertini, Luigi Compagna, Nico D’ascola, e Carlo Giovanardi hanno inviato una lettera al presidente del Senato Grasso in riferimento al caso della morte di Davide Bifolco. I senatori nella missiva rivolgendosi al presidente segnalano “l’iniziativa assunta dall’avvocato  della famiglia Bifolco,  Fabio Anselmo, annunciata solennemente nel TG 1 delle 13.30 di martedi 9 settembre,  di consegnare  in Senato materiale “probatorio”, o comunque di documentazione, concernente la tragica vicenda del rione Traiano a Napoli”. Ed in particolare “l’incontro tra l’avvocato Anselmo ed il presidente della Commissione  Diritti umani del Senato, senatore Luigi Manconi, avvenuto nello stesso pomeriggio, appare  una sovrapposizione  di ruoli e prerogative  tra la sede parlamentare ed il profilo giudiziario di accertamento dei fatti,  che ci è parso lesivo di ogni principio di indipendenza e autonomia della magistratura”. Da qui la richiesta al presidente del Senato di “precisare i termini,  apparsi più che disordinati, di quel che  distingue  l’azione parlamentare dall’azione penale”.

Print Friendly, PDF & Email