Ragusa. Angelo La Porta (Insieme): “Verde pubblico in completo abbandono”. Riceviamo e pubblichiamo

RAGUSA – La gestione del verde pubblico a Ragusa per l’amministrazione Piccitto e’ diventata cosa assai complicata e confusa perché priva di alcuna programmazione e logicità, come d’altronde ci hanno abituati i signori grillini in questi tre anni nella gestione di altri servizi che interessano la città. Il verde pubblico fino a prova contraria, rientra in quei servizi cosiddetti indivisibili che noi ragusani paghiamo profumatamente con la TASI. Meno male che l’amministrazione Piccitto ha sempre sostenuto attraverso delle conferenze stampa e comunicati stampa di aver lavorato tanto per assicurare l’ordinario alla città. Bontà loro……infatti si vede, eccome se non si vede, basta andare per rendersene conto nella piazzetta di via Nicolas Green a Marina di Ragusa dove, nonostante in questi giorni alcuni cittadini in modo volontario l’hanno ripulita, regna il degrado e l’incuria. Per non parlare della piazzetta di via Amalfi, della rotatoria balcone Mazzarelli, della rotatoria di via Putignano e via Donnalucata, dell’area di via Portovenere, ed ancora del parco Giovanni Paolo secondo ed alcune ville comunali e altre aree a verde della città. Però in compenso abbiamo il prato inglese e quattro alberi di cocus nelle aiuole del lungomare Andrea Doria. Era proprio necessario ed urgente realizzare questo tipo di intervento visto il degrado che regna in altri siti della città? Fate il normale, se ne siete capaci e forse qualcosa di buono in questi due anni che restano alla fine del mandato, riuscirete a combinarla.

Angelo La Porta

Print Friendly, PDF & Email