Ragusa, atto di indirizzo biblioteca comunale. Youpolis: “Soddisfazione per approvazione trasversale di un progetto in linea con le nostre idee”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

RAGUSA – Un’idea dei giovani che era di fatto già contenuta in una proposta del civico consesso e che – al di là di chi ha proposto l’atto – ha ricevuto approvazione trasversale in Consiglio Comunale. Una bella pagina di impegno civico, insomma, per cui l’associazione Youpolis non può che esprimere soddisfazione. Ci si riferisce all’atto di indirizzo, recentemente approvato, relativo alla Biblioteca Comunale. I giovani del laboratorio di Ragusa dell’Associazione, lo scorso 4 Maggio, dopo diverse settimane di valutazioni interne aveva condiviso pubblicamente un documento sul miglioramento dell’utilizzo della biblioteca: nello specifico, si richiedevano maggiori aperture pomeridiane – in ragione del fatto che gli studenti la mattina sono a scuola – e “…l’utilizzo di alcuni spazi al fine di sensibilizzare la gente ad aprirsi verso ciò che i libri possono trasmettere, ad esempio organizzando degli eventi culturali quali presentazioni, reading, dibattiti interattivi e momenti in cui grazie alla scrittura si possa comprendere al meglio la realtà che ci circonda”.
Si veniva successivamente a conoscenza che era stato già depositato, il 16 Dicembre 2015, un atto di indirizzo che, sostanzialmente, proponeva la maggior parte delle cose a cui il gruppo aveva pensato: richiedere all’Amministrazione di concepire la struttura di Via Zama come un “Open Space” organizzando ed incentivando la cultura attraverso presentazione di libri, mostre e laboratori creativi, e a modificare il regolamento della biblioteca comunale. Lo scorso 1 Luglio all’unanimità dei presenti l’atto in Consiglio è stato approvato. “Il fatto che questa proposta sia stata approvata da tutti i consiglieri comunali presenti” spiegano Simone Digrandi presidente dell’Associazione e tutti i giovani del Laboratorio di Ragusa, “consente a Youpolis, che fa di un impegno civico trasversale e libero la sua essenza, di compiacersi proprio perché un’idea (anche) dei nostri ragazzi si è tradotta in una precisa e formale indicazione per l’amministrazione iblea condivisa da tutta la consiliatura. Si attende adesso che, con i dovuti passaggi e le giuste pianificazioni, nei prossimi mesi tutto questo possa diventare realtà, anche, ove possibile, con il nostro aiuto. L’associazione infatti, oltre che vigilare su tutto questo, si rende disponibile a dare una mano all’Amministrazione – come si fa del resto in altri casi – per organizzare le varie iniziative dedicate alla cultura che si indica nell’atto di indirizzo, e qualsiasi altra cosa possa essere utile.”

Simone Digrandi, presidente Youpolis Sicilia

Print Friendly, PDF & Email