Ragusa. Chiavola: “Stanchi di attendere il comune, i cittadini ripuliscono le strade di San Giacomo dalle sterpaglie”

IMBRACCIANO IL TOSAERBE E RIPULISCONO LE STRADE COMUNALI DALLE STERPAGLIE. ACCADE A SAN GIACOMO, FRAZIONE RURALE DI RAGUSA. IL CONSIGLIERE PD CHIAVOLA: “I CITTADINI NON POSSONO PIU’ ATTENDERE I TEMPI DEL COMUNE NONOSTANTE LE SOLLECITAZIONI RIVOLTE ALLA GIUNTA”

“L’unica è imbracciare il tosaerbe e darsi da fare autonomamente. Se si attendono i tempi dell’Amministrazione comunale c’è il rischio di rimanere seppelliti sotto una valanga di sterpaglie”. Lo dice il consigliere comunale del Partito Democratico, Mario Chiavola, dopo che alcuni cittadini hanno deciso di ripulire una serie di strade comunali che collegano Ragusa con San Giacomo, frazione rurale, dove la presenza di erbacce che avevano ormai invaso la sede stradale rendeva problematico il transito quotidiano delle autovetture. “Già dal 2014 – spiega Chiavola – avevamo presentato una serie di interrogazioni per sollecitare l’intervento del Comune. Ma niente. Nulla si è mosso sino all’anno scorso quando è stata effettuata un’azione di scerbatura. A distanza di dodici mesi, però, siamo punto e da capo e sarebbe necessario intervenire di nuovo. Gli ulteriori solleciti non sono serviti a niente. Per cui, qualche cittadino ha deciso di imbracciare il tosaerbe e di intervenire autonomamente. Magari, adesso, con l’ironia sorniona che contraddistingue qualche assessore grillino, questi inetti della politica chiederanno l’intervento dei volontari con le maglie gialle. Una cosa è certa. E cioè che al peggio non c’è mai un limite e che i cittadini di San Giacomo sono stanchi di questo continuo disinteresse nei loro confronti. Un disinteresse assolutamente ingiustificabile”.

Print Friendly, PDF & Email