Ragusa. Marino: “In via De Gasperi lavori ultimati ma non completati”

Marino: “Se nessuno controlla, così Ragusa rischia di andare in malora”

Ragusa, 11 settembre 2015 – “L’approssimazione con cui sono effettuati alcuni lavori di sistemazione delle reti tecnologiche, laddove si rende necessario per una rottura di una tubatura idrica o l’interramento di cavi di telefonia, ci lascia davvero basiti”. Lo dice la consigliera comunale indipendente, Elisa Marino, che continua a ricevere segnalazioni da parte dei cittadini per le anomalie che si registrano nell’effettuazione di questi interventi. “Lasciamo perdere – aggiunge Marino – lo stato in cui si sono ridotte alcune tra le arterie stradali che erano state ripavimentate da poco e per le quali sarebbe necessario un ulteriore intervento visto che, evidentemente, la scelta di effettuare la ripavimentazione con la tecnica del rattoppo esteso non è stata delle più felici. Ma vorremmo capire perché, come ad esempio accade in via Alcide De Gasperi, dopo che la ditta incaricata ha completato il suo intervento, la stessa, o chi ne fa le veci, non si occupi di ripristinare l’asfalto e quindi di procedere con i rattoppi che, in questo caso, sono utili e necessari. Tutto ciò crea disagi alla circolazione veicolare oltre a pericoli a chi, ad esempio, si muove in moto. Ma non dovrebbe provvedere qualcuno a vigilare sullo stato dell’arte di questi lavori? Oppure stiamo lasciando andare Ragusa in malora come se nulla fosse? Quella di via De Gasperi è solo una, essendo l’ultima, delle numerose segnalazioni che periodicamente ricevo da parte di cittadini ormai stanchi di dovere fare i conti con la mancanza di decoro, delle situazioni che meritano di essere definite con la dovuta attenzione. Sollecitiamo l’assessore ai Lavori pubblici e alle manutenzioni a verificare come stanno le cose e a intervenire di conseguenza”.

Print Friendly, PDF & Email