Ragusa. Marino: “Nessuno raccoglie sos residenti via Muratori. La situazione peggiora con il trascorrere dei mesi”. Riceviamo e pubblichiamo

RAGUSA – “Ho raccolto il grido di indignazione dei residenti di via Muratori dove, nonostante i solleciti rivolti all’Amministrazione comunale, da parte dei cittadini o di comitati civici, nulla è cambiato rispetto ai mesi scorsi”. E’ il senso della denuncia che arriva dalla consigliera comunale Elisa Marino a proposito di questa particolare zona di Ragusa dove, a dispetto della presenza di panchine e di una lingua di marciapiede che forma una sorta di piazzetta, dunque un posto ideale per l’aggregazione di giovani e meno giovani, soprattutto in queste sere estive, il degrado sembra regnare sovrano. “Infatti – dice Marino – oltre allo stato dei marciapiedi che risultano ridotti in condizioni a dir poco pietose (addirittura ci sono tratti in cui le mattonelle d’asfalto restano un ricordo), esiste una questione a dir poco spinosa, anche questa sollevata parecchie volte. E’ presente un terreno incolto, con la presenza di sterpaglie, dove, nel tempo, i soliti incivili hanno scelto di conferire rifiuti di ogni tipo. Ma non solo. La presenza di vegetazione spontanea, oltre a favorire il proliferare di insetti e di ratti, crea preoccupazione perché, quando fa più caldo, è una zona a rischio in caso di incendi. Si tratta di un terreno privato, si badi bene, ma l’Amministrazione comunale, e in questo senso i residenti hanno rivolto più di una richiesta alla Giunta, potrebbe intimare al proprietario la pulizia del sito per evitare, proprio, i pericoli a cui si accennava. Voglio sperare che il sindaco e l’assessore competente possano prendere in considerazione questo appello e si adoperino per cercare di risolvere definitivamente la situazione. Sono numerose le famiglie che li ringrazierebbero”.

Elisa Marino
Consigliere comunale Ragusa

Print Friendly, PDF & Email