Ragusa. Morando: “Le mancate azioni di decespugliamento in varie zone della città cominciano a sentirsi. Caso limite di via Da Vinci”

IN PARECCHIE ZONE DELLA CITTA’ DI RAGUSA E’ INDISPENSABILE AVVIARE UNA RAPIDA AZIONE DI POTATURA E DECESPUGLIAMENTO MORANDO: “IN VIA LEONARDO DA VINCI UNO DEI CASI LIMITE”

RAGUSA – “Sebbene le temperature si siano già alzate di un bel po’ e nonostante la data indichi che siamo a maggio inoltrato, non comprendiamo perché l’Amministrazione comunale non abbia ancora effettuato gli interventi indispensabili per garantire il necessario decoro alle varie zone della città in cui sono piantumati alberi di vario genere”. La segnalazione arriva dal consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, il quale non manca di porre in evidenza la mancanza di azioni che, tra l’altro, servirebbero a rendere più decorose alcune zone del centro superiore della città. “E invece, come nel caso di via Leonardo da Vinci – chiarisce ancora Morando – le buone prassi stentano a decollare e i passanti, per non parlare di chi ha uffici in quella zona, devono fronteggiare la presenza di vere e proprie mini-foreste. Cosa ci vorrebbe a programmare per tempo gli interventi di potatura e di eliminazione delle siepi, chiamiamole così, abbondantemente cresciute sino a rendere non più procrastinabile una rapida azione di decespugliamento? Ogni anno è la solita storia. Ogni anno stiamo sempre lì a ricordare le solite cose che non vanno. Eppure, visto che il numero dei turisti continua ad aumentare, sarebbe opportuno garantire il look pure in tali frangenti. Sinceramente una cosa del genere non è un bel vedere per i visitatori”.

Print Friendly, PDF & Email