Ragusa. Morando: “Via padre Tumino asfaltata appena tre mesi fa e già piena di buche”

IL CONSIGLIERE MORANDO: “SE I LAVORI NON SONO STATI ESEGUITI A REGOLA D’ARTE, LA GIUNTA MUNICIPALE LI RIFACCIA FARE ALLA DITTA”

RAGUSA – “Era stata asfaltata appena tre mesi fa, dopo decenni di incuria. Ma è già ridotta a un colabrodo. E vorremmo capire perché”. Lo dice il consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, facendo riferimento a via Padre Tumino, arteria stradale che consente di bypassare viale delle Americhe, collegando via Aldo Moro con la strada provinciale per Chiaramonte. “Dopo anni di attese, i residenti ma anche i numerosi automobilisti in transito – sottolinea il consigliere Morando – avevano finalmente potuto tirare un sospiro di sollievo visto che la strada in questione era stata ripavimentata. Questo sollievo, però, si è di nuovo trasformato in frustrazione considerato che siamo punto e a capo, essendosi formate delle buche, con l’aggravante che, però, sono stati spesi soldi pubblici, quindi soldi di noi cittadini, per fare in modo che la strada potesse essere asfaltata. Mi sono già occupato della vicenda durante le recenti comunicazioni in Consiglio e, adesso, torno a chiedere all’Amministrazione comunale, che non mi ha ancora fornito risposte soddisfacenti sulla vicenda, e agli uffici di verificare se i lavori siano stati eseguiti a regola d’arte. Qualora ciò risultasse vero, è necessario, ovviamente, rivalersi sulla ditta che li ha effettuati o chiedere alla stessa di eseguirli di nuovo. Non è ammissibile che un intervento così semplice come la ripavimentazione di una strada determini tali e tanti problemi. Sono dunque fiducioso sul fatto che l’Amministrazione comunale possa adoperarsi per sanare le anomalie segnalate”.

Print Friendly, PDF & Email