Ragusa in Movimento: “Senza riscaldamento i reparti di degenza di ostetricia e ginecologia al Paternò Arezzo. L’ASP intervenga”

SENZA RISCALDAMENTO I REPARTI DEGENZA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA AL MARIA PATERNO’ AREZZO, RAGUSA IN MOVIMENTO: “CHIEDIAMO ALLA DIREZIONE GENERALE DELL’AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI VERIFICARE COSA ACCADE”

RAGUSA – “Ci segnalano che da qualche giorno è tornato a riproporsi il problema della mancanza di riscaldamento in alcune zone dell’ospedale Maria Paternò Arezzo a Ragusa Ibla. Fatto di inaudita gravità visto che le difficoltà si starebbero registrando soprattutto nelle sale che ospitano la degenza in Ostetricia e Ginecologia dove di solito si trovano i neonati”. A lanciare l’allarme è Mario Chiavola, presidente dell’associazione politico culturale “Ragusa in Movimento” che ha raccolto le segnalazioni di numerosi cittadini preoccupati per quanto sta accadendo. “Naturalmente speriamo di sbagliarci e di essere prontamente smentiti dalla direzione generale dell’azienda sanitaria provinciale – continua Chiavola – ma già, nei giorni scorsi, proprio a causa del malfunzionamento dell’impianto, fatiscente e obsoleto e non di facile sostituzione, si erano verificate tutta una serie di problematiche che meritavano di essere verificate. Ora di nuovo questa emergenza che ci spinge a chiedere con forza, all’Asp, di intervenire. Tra l’altro, rispetto ai giorni scorsi le temperature sono parecchio calate e quindi la condizione generale dei pazienti che si trovano a dovere fare i conti con disagi del genere non è certo delle migliori”.

Print Friendly, PDF & Email