On. Ragusa: “Revocato decreto autorizzazione impianto Cuturi a Scicli”

L’on. Ragusa: “La Regione rispetta l’impegno ma ora c’è da risolvere la delicata situazione riguardante l’emergenza ambientale di questi ultimi giorni”

Arriva la revoca del decreto di autorizzazione dell’impianto di Cuturi a Scicli, l’on. Ragusa: “Per la nostra città un impegno rispettato dalla Regione ma ora c’è da risolvere la complessa situazione riguardante l’emergenza ambientale di questi ultimi giorni”

SCICLI – Nonostante la decisione del Tar, l’assessore regionale al Territorio e ambiente, Maurizio Croce, ha emanato, ieri sera, la revoca del decreto di autorizzazione per la realizzazione della piattaforma di trattamento di rifiuti pericolosi e non in contrada Cuturi. “Ci eravamo impegnati, in maniera precisa – sottolinea l’on. Orazio Ragusa che ha ricevuto dall’assessore Croce la comunicazione concernente la revoca del decreto – per fare in modo che l’impianto, che grande preoccupazione ha suscitato a Scicli, non venisse realizzato. Per me si è trattata di una battaglia legata alla conquista di una dimensione sempre più al passo con le esigenze della popolazione, ad assoluto vantaggio della città che mi dato i natali e in cui vivo. La ventilata realizzazione di tale impianto aveva continuato a suscitare, nel corso di questi ultimi mesi, grande preoccupazione tra i residenti. Ora, con la firma apposta dall’assessore regionale Maurizio Croce, che ringraziamo per la sua attenzione, è come se fosse stata tagliata la testa al toro. Questo non significa che non continueremo a vigilare per quanto riguarda i problemi ambientali del nostro territorio che purtroppo, anche alla luce di quanto accaduto negli ultimi giorni, continuano ad essere parecchi. E’ fondamentale, però, il nostro impegno per consentire che anche l’emergenza rifiuti possa rientrare.
Sono in continuo collegamento con l’assessore regionale dei Servizi di pubblica utilità Vania Contrafatto alla quale continuiamo a chiedere notizie circa la risoluzione di una seria problematica che sta investendo in maniera pesante anche parte del territorio ibleo e soprattutto la città e le borgate di Scicli. Sto profondendo il massimo impegno per fare in modo che la situazione, così come è stato con Cuturi, possa essere risolta in maniera positiva”.

Print Friendly, PDF & Email