Randagismo e aggressioni. Assenza: “Per l’ennesima volta: si intervenga!”

COMISO – “A fronte degli inquietanti episodi di aggressione da parte di branchi di cani randagi o di singoli soggetti nei confronti di persone, è ormai diventato improcrastinabile un intervento straordinario da parte degli organi competenti, Sindaco in testa. Prima che sia troppo tardi”. E’ l’ennesima denuncia del Consigliere comunale d’opposizione, on. Giorgio Assenza, che stamane ha presentato un’Interrogazione, non certo la prima, al Sindaco della città, inviata per conoscenza al responsabile del Dipartimento di prevenzione veterinaria dell’ASP 7 di Ragusa.

“Sono numerosi – spiega Assenza – i casi di aggressione già denunciati alle autorità competenti. Dalle diverse aggressioni a danno di persone peraltro anziane, avvenute nel gennaio dello scorso anno all’interno delle mura del Cimitero comunale, fino all’episodio di pochi giorni fa ai danni di un giovane che riportava vistose ferite di una certa gravità agli arti inferiori e a un braccio. A fronte del grave allarme, delle denunce, delle aggressioni, il Sindaco e l’Assessore competente non hanno mosso un dito: nessun intervento volto a contrastare il preoccupante fenomeno, che si è ulteriormente aggravato, a dispetto delle risposte vaghe e delle rassicurazioni fornite dagli amministratori alle nostre precedenti Interrogazioni”.

“Chiediamo – conclude il deputato ibleo – che si intervenga immediatamente attraverso misure urgenti e straordinarie per evitare che si verifichino altre aggressioni nei confronti di persone. Dopodiché occorre, una volta per tutte, porre in essere iniziative volte a contrastare in maniera organica ed efficace questo preoccupante fenomeno, approntando i necessari interventi previsti dalla normativa sulla prevenzione e il contrasto del randagismo”.

Print Friendly, PDF & Email