Regionali in Sicilia, lettera aperta dell’on. Giorgio Assenza a Nello Musumeci

Riceviamo e pubblichiamo

Non vorrei che al Professore Armao, del quale peraltro mi onoro di essere amico, venisse riser-vata la stessa sorte delle recenti elezioni palermitane: riunione dei maggiorenti di Forza Italia nei locali del gruppo all’Ars conclusasi con la decisione che il Professore sarebbe stato il candidato sindaco del partito.

L’indomani conferenza stampa di Miccichè: Forza Italia appoggia Ferrandelli che, peraltro all’epoca, non gradiva nemmeno la presenza del simbolo fra le sue liste. Il risultato l’abbiamo visto tutti: Orlando senza rivali e il 50% dei palermitani rimasti a casa!

Qualcuno ancora non ha capito che con i giochetti e le manovre di palazzo non si recupera il consenso degli elettori che oggi, più che mai, pretendono proposte chiare rispetto al malgoverno di Crocetta, del PD e dei transfughi vari che lo hanno sorretto per 5 anni e che ora, nella fantasia malata di qualcuno, dovrebbero costituire il nucleo indispensabile per la vittoria del centrodestra!

Caro Nello, vai avanti, forte dell’appoggio di tanti (compresi molti delusi della sinistra) che ve-dono in te l’unica vera possibilità di rottura con un passato, spesso malato, e la sola prospettiva di riscatto per la Sicilia.

Io penso e spero che, alla fine, Forza Italia (e per questo mi appello al Presidente Berlusconi che, più di ogni altro, è capace di interpretare il comune sentire dei cittadini) e gli altri Partiti e Movimenti che, a parole, si dicono di centrodestra convergano sulla Tua candidatura. In ogni caso, sappi che molti ti seguiremo e, soprattutto, ti seguirà il popolo siciliano che è veramente stanco di essere considerato merce di scambio di chissà quali interessi.

 

Print Friendly, PDF & Email