Renato Schifani a Skytg24 su crisi e consulta

Renato Schifani (Ncd) a Skytg24 interviene sui temi della crisi e su consulta. “Confido nel fatto – Afferma il senatore del Nuovo Centro Destra Renato Schifani sul tema della crisi – che questo governo, dopo l’impegno del Parlamento per l’elezione dei giudici costituzionali, presenti alle Camere un’agenda economica che ponga in testa, come problema prioritario, l’abbattimento del debito pubblico. Un Paese come l’Italia, che stenta a decollare, non può più permettersi di avere un debito pubblico che cresce sempre di più ogni anno e che determina una spesa di 90 miliardi di euro annui solo per gli interessi. Se non si affronta con coraggio questo tema difficilmente saremo in grado di realizzare manovre espansive e di crescita nel pieno rispetto dei parametri europei. L’improcrastinabile riduzione del debito pubblico ci consentirà così di poter chiedere all’Europa quella maggiore flessibilità da noi invocata con forza”.
“Dopo l’ennesimo nulla di fatto – intervenendo sul tema della consulta – nell’elezione dei giudici costituzionali e dei membri del Csm occorre un colpo di reni per uscire da questa situazione di stallo. Al di là del fatto che per giungere all’elezione sono necessarie ampie maggioranze, il Parlamento sta dando un segnale preoccupante in un momento di crisi nel rapporto tra cittadini ed Istituzioni. Mi auguro che in questi giorni sia possibile avviare una riflessione che possa portare al coinvolgimento di quelle forze parlamentari che finora hanno scelto di non dialogare e tenersi fuori”.

Print Friendly, PDF & Email