Riceviamo e pubblichiamo

On. Nino Minardo: alternanza scuola-lavoro. Proposta di legge per iniziare l’apprendistato al compimento dei 14 anni per combattere la dispersione scolastica, formare lo studente e rilanciare l’ occupazione.

Una proposta di legge che intende prevedere l’apprendistato per lo studente fin dal compimento dei 14 anni al fine di combattere la dispersione scolastica, formare lo studente e rilanciare l’ occupazione. E’ quella presentata dall’on. Nino Minardo in virtù della vigente legge che prevede la possibilità per gli istituti tecnici-professionali e per i licei di attivare l’alternanza scuola-lavoro a partire dalle classi terze. L’apprendistato, dichiara Minardo,  è  utile per offrire allo studente un’ alternativa di formazione con esperienze in ambiti lavorativi. I dati sulla dispersione scolastica sono chiari, l’Italia risulta una delle Nazioni europee con il maggior numero di giovani che abbandonano anticipatamente gli studi, con fughe dai banchi da record, purtroppo, nelle scuole siciliane e nella nostra provincia. Molte scuole  nell’anno scolastico 2014-2015  hanno intrapreso un percorso didattico che alterna ore di lezioni in classe a stage in aziende con  numeri importanti relativi al coinvolgimento degli studenti. Qualcosa nel “mondo” dell’ istruzione sta cambiando perché il tema dell’alternanza è prima di tutto di origine culturale : si è sempre pensato che prima si studia  e poi si cerca lavoro. Vista l’alta disoccupazione questi percorsi diventano fondamentali : i giovani escono dalle scuole senza competenze specifiche. Pertanto, conclude Minardo, occorre attivare con maggior intensità il progetto di alternanza scuola-lavoro e come, fa questa proposta di legge, anticiparlo al compimento del quattordicesimo anno di età dello studente.  Tutto ciò al fine di garantire maggiori possibilità allo studente di entrare nel mondo del lavoro e assicurargli per il futuro un’occupazione stabile. 

 

Print Friendly, PDF & Email