“Rimini … Viareggio … o Beirut ???”. Associazione Orizzonti Chiari. Riceviamo e pubblichiamo.

Acate (Rg), 25 febbraio 2015.- <<Mentre il buon sindaco continua i suoi viaggetti, grazie alla “Comune di Acate Travels” ed alle tasse più alte della storia, tanti dubbi si insinuano nelle menti degli acatesi: siamo a Rimini o a Viareggio??? Queste sono le due celebri località balneari cui il “tassatore” paragonava Acate e Marina di Acate. Acate, per il suo carnevale, sarebbe diventata un’altra Viareggio, capitale italiana del carnevale per eccellenza. Marina di Acate, grazie al sindaco più bravo, studioso, virtuoso e bello della storia, sarebbe invece diventata una piccola Rimini. Il sindaco aveva ragione: il carnevale di Acate 2015 è stato un vero successo, in termini negativi. Un ringraziamento va fatto ai gruppi organizzativi ed ai carristi, che con i loro grandi sforzi e sacrifici sono riusciti ad ottenere risultati straordinari, rimettendoci di tasca propria. Mai, nella storia, si era vista così poca gente per strada. La scusa è sempre la stessa: non ci sono soldi, ci sono solo debiti e non possiamo fare niente per carnevale (eppure, sia prima che dopo carnevale, un viaggetto in una capitale europea non se lo fa mancare…per quello i soldi ci sono!!!). Una città vuota, senza entusiasmo, morta, senza anima, mentre lui fa la bella vita tra Parigi e Berlino, con i soldi dei contribuenti. E provate ad andare a Marina di Acate…se non avete a disposizione un fuoristrada o un carro armato, evitate però. La piccola Rimini, sarebbe stata fruibile 365 giorni l’anno!!! Complici le avverse condizioni climatiche, le dune sul lungomare hanno raggiunto diversi metri di altezza. La sporcizia e l’immondizia e regnano sovrane…un disastro!!! Altro che Viareggio o Rimini…Acate e Marina di Acate non sono paragonabili neppure a Beirut!!! La sua incapacità amministrativa, le sue bugie, le sue promesse non realizzate, i suoi viaggi a spese dei contribuenti…rimarranno negli annali!!!>>.

 

Print Friendly, PDF & Email