Sanità, Giulia Grillo (M5S) a Radio Cusano Campus: “Il Governo li chiama risparmi ma ha tagliato 2 miliardi e mezzo alla sanità pubblica. Corruzione virus diffuso a tutti i livelli, è lì che si deve intervenire”

“Il Governo li chiama risparmi ma ha tagliato 2 miliardi e mezzo alla sanità pubblica. Corruzione virus diffuso a tutti i livelli, è lì che si deve intervenire”. Lo ha detto Giulia Grillo, deputata del Movimento 5 Stelle, ai microfoni della trasmissione “Genetica oggi”, condotta da Andrea Lupoli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.
“Tagli o risparmi alla Sanità? Li possono chiamare come vogliono –ha affermato Grillo-. Il dato di fatto è che quest’anno abbiamo 2 miliardi e mezzo in meno rispetto al finanziamento previsto in legge di stabilità. Ci saranno sicuramente minori servizi ai cittadini. Quando parliamo di corruzione in Sanità, il termine sembra ristretto rispetto alla fenomenologia degli atti illeciti che vanno a pesare sulle casse dello Stato. Non solo le tangenti, anche gli sprechi sono corruzione. Ci sono delle aree grigie su cui lo Stato e le Regioni non riescono a intervenire perché mancano i sistemi per efficientare questa spesa. Bisogna incrociare i dati per capire chi ci guadagna e chi ci perde. Purtroppo questa specie di virus della corruzione che si è diffuso a tutti i livelli, non è solo un fatto che riguarda la politica. Tutti i cittadini dovrebbero impegnarsi e denunciare tutto il marcio che vedono. Molto spesso anche soggetti che dovrebbero tutelare le regole, si trovano ad infrangerle”.

Print Friendly, PDF & Email