Sanità Sicilia. Falcone (FI): “Calano i servizi, cresce la spesa. Il grande bluff della Borsellino e di Crocetta”

PALERMO – “L’attenta analisi del Bilancio regionale non può che fare sobbalzare sulla sedia ogni persona di buon senso. Mentre la Regione si dice impegnata in un’opera di ‘razionalizzazione’ delle strutture sanitarie e dei servizi, che si traduce, ahinoi, in continui e crescenti disagi per i cittadini, il Bilancio vede aumentare anno dopo anno la spesa della sanità. A parlare chiaramente sono i numeri. Se nel 2013 la Regione Siciliana ha impegnato 8 miliardi e 342 milioni di euro, il 2014 ha visto crescere la spesa sino a quota 8 miliardi e 956 milioni. Al di là dei proclami, l’esecutivo Crocetta-Pd continua a produrre guai. La tanto sbandierata riforma sanitaria, le vane promesse dell’assessore Borsellino, si scontrano sonoramente con quanto riscontrato dai componenti della Commissione Bilancio in queste ore di analisi del testo. Un trend che deve essere obbligatoriamente fermato prima che sia troppo tardi”, così l’on. Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.

Print Friendly, PDF & Email