Scoglitti, Nicosia (#nuoveidee-idemocratici) presenta odg a sostegno dei pescatori

Un ordine del giorno a sostegno della marineria, dei pescatori e dell’intero settore commerciale della pesca di Scoglitti è stato presentato dal consigliere comunale #nuoveidee-idemocratici Fabio Nicosia.

“Con tale atto – spiega Nicosia – chiedo il sostegno del Consiglio Comunale di Vittoria alle associazioni di pescatori che la settimana scorsa hanno protestato a Roma contro l’applicazione dell art 39 e delle norme sanzionatorie in esso comprese” .

“Le nuove norme sanzionatorie – continua Nicosia – rischiano di fare collassare l’intero settore che per vari altri motivi è esposto ad uno stato di grave crisi. Sollecito pertanto la convocazione urgente della conferenza dei capigruppo per valutare l’inserimento dell’argomento nel prossimo Consiglio Comunale utile”.

Nicosia chiede inoltre di svolgere la prima parte del civico consesso in forma aperta: “Considerato che durante la protesta a Roma – afferma – si è svolto un incontro sulle problematiche del settore tra i rappresentanti del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e alcuni delegati in rappresentanza delle varie marinerie italiane e, tra questi, era presente il Sig Antonino Nicosia di Scoglitti, chiedo di svolgere la prima parte dello stesso in forma aperta permettendo allo stesso rappresentante delle associazioni di pescatori di relazionare sui fatti in corso” .

Il documento, inoltre, impegna il Sindaco e l’Amministrazione Comunale a condividere le iniziative della marineria di Scoglitti e a sostenerla attraverso l’impegno diretto nella manutenzione del mercato del pesce e nella soluzione dell’escavazione del fondale dell’ingresso del Porto di Scoglitti e ad attuare iniziative di sensibilizzazione per il consumo del pescato a KM0.
.
“E’ vitale  – aggiunge il consigliere – per le marinerie di tutta Italia correggere le pesanti sanzioni relative allo sbarco e messa in commercio del pescato sotto-taglia minima che nascono dall’applicazione dell’art.39 della Legge 154/2016. Per questo serve un impegno del Parlamento per procedere a una revisione della norma.”.

Per questo serve un impegno del Parlamento per procedere a una revisione della norma.

L’odg in difesa della marineria fa appello anche agli organi di governo regionali per evitare ulteriori ritardi con l’attuazione del Feamp , che prevede varie misure a sostegno del comparto.

Print Friendly, PDF & Email