Senatrice Padua sul concorso pubblico Polizia di Stato

La senatrice Padua: è stata riconosciuta a 512 ragazze e ragazzi, alcuni anche dell’area iblea, la possibilità di essere assunti

Ragusa, 09 ago 2014 (italreport) – E’ stata riconosciuta ai 512 ragazze e ragazzi, alcuni anche dell’area iblea, risultati idonei non vincitori al concorso per la polizia di Stato la possibilità di essere assunti. Lo comunica la senatrice del Pd, Venera Padua, che si è battuta assieme alle altre senatrici del Pd Pezzopane, Mattesini, Ricchiuti, Orrù, Ferrara e Albano per raggiungere l’obiettivo attraverso l’approvazione dei contenuti del decreto legge Pubblica amministrazione. “Come avevamo sostenuto nelle nostre precedenti denunce parlamentari che hanno coinvolto anche il ministero dell’Interno – sostiene Padua anche a nome delle colleghe del gruppo Pd – utilizzare appieno una graduatoria di concorso prima di bandirne un altro, come nel caso in questione, significa rendere sempre più efficiente e trasparente la Pubblica amministrazione e rispondere con celerità alla richiesta di lavoro che, in un momento di grave crisi occupazionale come quello che stiamo attraversando, non può andare inevasa. Inoltre, nel testo licenziato si inseriscono anche gli idonei in graduatoria della polizia penitenziaria”. “Assieme alle mie colleghe – aggiunge la senatrice Padua – ci siamo dati da fare, e ringraziamo anche i colleghi della Camera per il sostegno che hanno dato, ai fini del riconoscimento di un diritto fondamentale come quello del lavoro per centinaia di giovani, segnale concreto di un vero cambio di verso per il nostro Paese. Ora lanceremo analoga iniziativa anche per gli idonei in graduatoria della Guardia di Finanza”.

Print Friendly, PDF & Email