Sicilia. Brucellosi, Vinciullo e Ferreri chiedono maggiori controlli sulle mandrie

Palermo, 18 dicembre 2014 – Intervenendo in commissione Sanità i deputati regionali Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente della commissione Bilancio, e Vanessa Ferreri (M5s), componente della commissione Sanità, hanno chiesto di intensificare i controlli per le mandrie, provenienti dalla provincia di Messina e che si trasferiscono nelle Province di Siracusa e di Ragusa.Nonostante gli interventi dei servizi veterinari, nelle province di Siracusa e di Ragusa, non si riesce a combattere e debellare la brucellosi, che distrugge le stalle e affama decine di pastori, soprattutto sugli Iblei, nei versanti delle due province.
Il problema – hanno precisato i due parlamentari – è da sottoporre all’attenzione delle Prefetture, delle Forze dell’Ordine e dei Servizi Veterinari, ma la malattia potrà essere sradicata solo impedendo agli animali infetti di raggiungere le province di Siracusa e di Ragusa, dove, durante l’estate, tutti gli animali infetti e non infetti, appartenenti a stalle dove è stata individuata la malattia, vengono sistematicamente abbattuti, gettando nella disperazione i proprietari“. I dei due deputati hanno chiesto, quindi, di bloccare la transumanza fino a quando non vi sarà assoluta certezza che i capi trasferiti dalla provincia di Messina siano sani, cioè non infetti dalla brucellosi.

Print Friendly, PDF & Email