Sicilia Democratica su Cavagrande Cassibile: ” Mettetela in sicurezza, all’iter regionale pensiamo noi”

Il gruppo parlamentare all’ARS di Sicilia Democratica su Cavagrande Cassibile: “Mettetela in sicurezza, all’iter regionale pensiamo noi”

“Già qualche settimana fa ci eravamo interessati alle lungaggini di riapertura del sito Cavagrande Cassibile, nulla è cambiato da allora. Ecco che l’impegno e la costanza ci portano a riaprire l’argomento, al fine di accelerare i tempi della messa in sicurezza che doverebbe consentire la riapertura del sito e la fruibilità del patrimonio naturalistico di Cavagrande Cassibile.” Lo dice l’onorevole Giambattista Coltraro, capogruppo di Sicilia Democratica all’Ars, già autore di varie interrogazioni in sede assembleare.

“Come ho già espresso in un precedente comunicato, l’area di Cavagrande del Cassibile è interdetta da troppo tempo, e questo provoca un danno all’immagine turistica ed all’economia della città di Siracusa – aggiunge Coltraro -. Si è perso troppo tempo, con gran danno ai settori citati. Occorre ridare alla città un sito di grande pregio e di notevole richiamo turistico. Non appena sarà concluso l’aspetto legato ai lavori per la messa in sicurezza, ci attiveremo subito nel valutarlo ed approvarlo in sede assembleare”.

Alle parole del capogruppo si aggiungono quelle di Salvatore Amato, consigliere comunale di Avola Futura e coordinatore cittadino di Sicilia Democratica, che afferma :” Sarà presentata in consiglio comunale una mozione d’ordine dove evidenzierò la volontà sulla messa in sicurezza dei sentieri”. Inoltre, lo stesso Amato afferma di voler fare chiarezza sull’operato svolto fino ad oggi e, in particolare, sull’attività che porterà tale patrimonio all’appartenenza all’Unesco.

Print Friendly, PDF & Email