Sicilia. Fabio Nicosia su stop a riforma liberi consorzi

Fabio Nicosia: “Rinvio designazione presidenti: Altra pagina nerissima dell’attuale <s>governo e deputazione regionale”

Vittoria, 12 novembre 2015 – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa a firma di Fabio Nicosia, ex consigliere capogruppo Pd della Prov Regionale di Ragusa:

L’Ars ha approvato lo stralcio alla modifica della riforma delle Province, che annulla il voto per l’elezione dei sindaci delle città metropolitane e dei presidenti dei Liberi consorzi, previsto per il 29 novembre, e proroga i commissari al 30 giugno del 2016. A favore hanno votato 38 deputati, contro 21 e 7 astenuti.

Ennesimo atto che rinvia la nuova creatura dei liberi consorzi che dovrebbero cercare di dare   un assetto ad una Istituzione prestigiosa che rappresentavano le nove province regionali siciliane .

In provincia di Ragusa 3 anni di commissariamenti  hanno di fatto smantellato e distrutto un Ente la cui gestione politica poteva essere criticata , ma non l’importanza nelle azioni di prossimità e sussidiarietà. Stop a progetti , finanziamenti europei, opere pubbliche , trasporto disabili , viabilità provinciale, valorizzazione dell’identità iblea e marketing territoriale.

Esprimo la mia solidarietà agli impiegati dell’Ente , custodi di uffici ormai vuoti , demotivati che ogni giorno timbrano il cartellino  nell’incredula attesa di una riattivazione delle loro funzioni, ma soprattutto ai cittadini privati dei servizi e anche della possibilità di esprimere attraverso il voto democratico la scelta del governo di area vasta.

Il rinvio della nomina dei presidenti dei Liberi Consorzi rappresenta  un’altra pagina nerissima dell’attuale <s>governo e della deputazione regionale.

Print Friendly, PDF & Email