Sicilia. M5S: “Palestre, centri fitness e società sportive da oggi dovranno spalancare le porte ai giovani laureati in Scienze Motorie”

ARS Sicilia, Ok dall’Aula alla Legge sulle professioni motorie

Il deputato Cinquestelle Giampiero Trizzino, presidente della commissione Ambiente all’Ars: “Il testo valorizza finalmente le conoscenze e le competenze acquisite dagli studenti universitari, immettendoli direttamente nel mondo del lavoro

Palermo, 18 dicembre 2014 – Arriva l’Ok da Sala d’Ercole al ddl sulle professioni motorie n.338-413, a firma Trizzino (M5s) – Panepinto (Pd). La legge passa con 51 voti favorevoli ed inquadra, per la prima volta in Sicilia, la figura dei laureati in Scienze Motorie, direttamente e obbligatoriamente, all’interno delle strutture sportive. “Il testo – afferma il presidente della commissione Ambente Giampiero Trizzino, cofirmatario del ddl – valorizza finalmente le conoscenze e le competenze acquisite dagli studenti universitari, immettendoli direttamente nel mondo del lavoro”. I parlamentari dicono “basta alla sottovalutazione della professione”, troppo spesso mortificata da palestre e centri fitness privati che impiegano operatori improvvisati, sfuggendo ad ogni controllo in materia di sicurezza e professionalità delle prestazioni erogate ai cittadini utenti di tali servizi.
Alla stesura del ddl hanno lavorato anche il professore Palma, docente dell’Università di Palermo, ed il dottore Petrucci; esperti del settore che hanno fornito un contributo tecnico per identificare al meglio le problematiche e i risvolti di questa professione.
Si tratta della prima legge votata dal parlamento siciliano senza il commissario dello Stato; “una bella responsabilità che siamo pronti ad assumerci – concludono i deputati del Movimento 5 Stelle all’Ars – per una legge tanto attesa dai giovani siciliani”. Basti pensare che la pagina facebook, nata ad hoc per promuovere il ddl, conta già circa tremila iscritti. (Link alla pagina: https://www.facebook.com/pages/DdL-n338-sulle-Professioni-Motorie/743684615673334?fref=ts).
La legge regionale sarà presentata in collaborazione con le università di Palermo, Enna, Messina e Catania in un evento che vedrà anche il coinvolgimento del presidente della IV commissione legislativa ambiente e territorio Giampiero Trizzino, nonché le altre figure istituzionali del mondo Accademico e Sportivo.

Print Friendly, PDF & Email