Sicilia. On. Assenza: “Ridare autonomia alle Ripartizioni Faunistico Venatorie”

Palermo, 6 agosto 2015 – “Provvedere con urgenza a ripristinare lo status quo ante delle Ripartizioni Faunistico Venatorie siciliane, perché le loro attribuzioni, scaturenti da legge, non sono compatibili con alcun altra struttura regionale”. Lo scrive il deputato ibleo, on. Giorgio Assenza, in una Interrogazione presentata stamani all’Assessore regionale all’Agricoltura. “Non si comprende quali logiche di organizzazione e di spending review abbiano motivato l’indebolimento di questi uffici a struttura autonoma con sede in ogni capoluogo di provincia, cui la legge conferisce dimensione di ‘servizi territoriali’ di supporto amministrativo degli Ambiti territoriali di Caccia, altri organi previsti dalla legge e colpevolmente mai istituiti in Sicilia”.
“Nella nostra isola – continua Assenza – la caccia è materia ‘riservata’ alla competenza esclusiva della Regione, meritevole di particolare e più responsabile attenzione, anche perché la tutela della fauna selvatica, delle biodiversità, la disciplina del complesso fenomeno del prelievo venatorio, è un unicum non riconducile nell’ambito di altre competenze”.
“Si presti maggiore attenzione alla materia e si eviti il declassamento organizzativo delle Ripartizioni Faunistico Venatorie”.

Print Friendly, PDF & Email