Sit in di Azione Democratica nella discarica di contrada Pozzo Bollente di Vittoria

Vittoria – Un sit in di protesta di Azione Democratica, aderente ad “Articolo Uno”, si è svolto nel pomeriggio di oggi davanti alla discarica di Pozzo Bollente. Un gruppo di persone ha presidiato la discarica e il fondatore del movimento, Francesco Aiello, ha intrattenuto i partecipanti per approfondire le ragioni della protesta. Tra i partecipanti anche il dottore Filippo Foresta, presidente di AD, che ha detto, parlando degli amministratori, senza mezzi termini < sono in un tunnel senza uscita, e ci sono entrati da soli>.
Intanto, dopo le precedenti prese di posizione, prima da parte di Azione Democratica e dopo da parte di alcuni consiglieri del PD, tra il pomeriggio e la notte di ieri, sono stati portati via migliaia di chili di spazzatura che fino al 2 maggio erano in discarica già da moltissimi giorni.
A tal proposito, Francesco Aiello, che è stato il primo a denunciare, ha rilasciato una dichiarazione.
< Questo è il primo sit in di Articolo Uno, la nostra battaglia serve, hanno recuperato parte della plastica di cui abbiamo le foto, ma occorre mettere in sicurezza il sito che è sprovvisto delle dotazioni necessarie. Bisogna eliminare ogni deposito illegale, chiediamo coerenza con le norme di legge che sono state ampiamente disattese. Altro che cambiamento, questi sono confusi e sbandati, prigionieri della loro incapacità di amministrare. E ora? Sprovveduti o in mala fede? Incombe un ricatto?>
Parole forti quelle di Aiello che non lasciano spazio ad interpretazioni.
Il sito di Pozzo Bollente è stato presidiato, durante il sit in, da polizia di Stato e polizia municipale.

Print Friendly, PDF & Email