Siti Unesco. Pagano: “Degrado e sporcizia fanno da cornice. E Crocetta se la ride”

PIAZZA ARMERINA – La splendida Villa Romana del Casale struttura romana di epoca Imperiale, uno degli esempi più significativi al mondo di civiltà romana è stata per tutta l’estate meta di visite da parte di turisti provenienti da tutto il mondo. Ma Il fascino e la ricchezza culturale nulla hanno potuto contro l’indecoroso e imbarazzante attraversamento delle strade all’uscita di Barrafranca, obbligatoria strada per giungere al sito UNESCO di Piazza Armerina. Uno scenario mortificante che ha annichilito la Villa e imbarazzato i siciliani e gli stessi visitatori. È quanto ha commentato l’On. Alessandro Pagano”. “Il danno che Crocetta e i suoi sponsor politici in Ars stanno apportando nella nostra Sicilia è ormai incalcolabile, nulla che sia passato sotto il loro operato non ha lasciato, in negativo, il segno. Forse e dico forse, preso com’è dai suoi amici potenti e dai capricci che lo hanno accompagnato durante tutta la sua legislatura, non si accorge nemmeno dei pasticci e del malcontento generato”. “Adesso è diventato la talpa del suo stesso partito, ha proseguito l’On. Alessandro Pagano, ricattandolo di ripresentarsi alle urne e, consapevole com’è del flop che lo attenderà alle prossime elezioni, facendo cosi perdere il PD tanto alle Nazionali quanto alle Regionali, batte cassa per avere il seggio alla camera”. “ I siciliani, ma in realtà è l’Italia tutta a chiederlo, spera che il PD, vero responsabile di queste malefatte, tanto a Roma quanto a Palermo tolga il disturbo e lasci fare a chi sa governare. Il No al referendum sarà lo strumento per realizzare ciò”, ha poi concluso l’On. Alessandro Pagano.

Print Friendly, PDF & Email