Sopralluogo agli impianti sportivi di Scoglitti, Miccoli: “C’è molto da fare”

SCOGLITTI (frazione di VITTORIA) – Il presidente della Commissione Scuola, Cultura, Sport e Servizi Sociali del Comune di Vittoria, il Consigliere del gruppo Riavvia Vittoria, Toti Miccoli, accompagnato dal vicepresidente Stefano Frasca, insieme agli altri componenti l’organismo consiliare, ha effettuato un sopralluogo presso le strutture sportive della frazione di Scoglitti. Erano presenti anche l’unico Consigliere di Scoglitti, Agata Iaquez, il responsabile dell’ufficio Sport sig. Silvio Scavone e l’assessore Giovanna Cosentino. Sono stati visitati: il campo di calcio “N. Andolina”, l’impianto polivalente “Traina”, i campi di calcetto “L. Sciascia”, “Marzetti”, “L’Isola che non c’è” e “Lucarella”.
“Fatta eccezione per alcune strutture che sono in condizioni decenti – dichiara il presidente Miccoli – gli impianti restanti si trovano tutti in uno stato di abbandono quasi totale e necessiterebbero di interventi, più o meno urgenti, che riguardano un po’ tutti, dagli intonaci, agli arredi, passando per la manutenzione delle recinzioni fino ai servizi igienici e, perfino, la messa in sicurezza per la loro stessa fruizione”.
“Aver dovuto constatare una tale situazione – continua Miccoli – ci ha rattristato molto, consapevoli delle grandi potenzialità che, invece, queste strutture rappresenterebbero per i vittoriesi e per la stessa frazione di Scogliti. Per questo, è intenzione dell’amministrazione comunale, allo scadere dei contratti di gestione in essere, cioè fine giugno 2017, mettere a bando tutte le strutture aumentando gli anni di affidamento purché le società che si aggiudicherebbero gli impianti si impegnino a farsi carico delle spese di manutenzione e, al temine del contratto, a riconsegnarli in buono stato”.
“Abbiamo il dovere di operare in questa direzione – conclude Miccoli – perché Scoglitti e l’intera città di Vittoria meritano di avere spazi adeguati per praticare gli sport che, come si sa, sono attività importanti soprattutto per il sano sviluppo dei più giovani”.

Print Friendly, PDF & Email