Sorgi Vittoria: “Emergenza sicurezza nel quartiere di San Giovanni. Rafforzare la sicurezza”

GIOVEDI’ 28 LUGLIO PREVISTA LA PULIZIA DELLO SPARTITRAFFICO IN CONTRADA CICCHITTO

VITTORIA – “Più sicurezza nei quartieri di San Giovanni, Trinità e San Biagio”. Il movimento politico Sorgi Vittoria chiede maggiore attenzione e controllo dopo che nelle ultime settimane si sono verificati alcuni episodi di delinquenza.

“Diversi cittadini – dichiara il portavoce del movimento Cesare Campailla- ci hanno segnalato furti all’interno delle proprie abitazioni, furti di automobili e vari episodi di danneggiamento. Una situazione insostenibile per i cittadini che nelle ore serali e notturne devono stare particolarmente vigili e attenti. Chiediamo a Sua Eccellenza il Prefetto di Ragusa di convocare il comitato per l’ordine e la sicurezza con al centro proprio la situazione del centro storico della nostra città. Inoltre –prosegue Campailla- chiediamo al presidente del Consiglio comunale Andrea Nicosia di mettere all’ordine del giorno nella prima seduta utile l’emergenza sicurezza. Già in campagna elettorale tra le nostre proposte avevamo inserito il potenziameno della videosorveglianza anche con contributi ai privati. Ringraziamo sempre le forze dell’ordine presenti sul territorio che specialmente nella stagione estiva sono chiamate ad un impegno straordinario tra Vittoria e Scoglitti e per questo motivo chiediamo un potenziamento della loro presenza”.

Contestualmente, il segretario di “Sorgi Vittoria” annuncia che giovedì 28 luglio alle ore 18 gli esponenti del movimento insieme ai cittadini saranno all’opera per ripulire lo spartitraffico che si trova in contrada Cicchitto all’altezza dello stradale per Scoglitti. “Continuiamo le nostre azioni di sensibilizzazione per il rispetto dell’ambiente –conclude Campailla-. Il lavoro svolto in queste prime settimane dall’amministrazione è apprezzabile per la celerità e il grande impegno con cui si sta agendo sul territorio e come “Sorgi Vittoria” vogliamo fornire il nostro modesto contributo per dare l’esempio. Non basta lamentarsi ma bisogna sbracciarsi e lavorare”.

Print Friendly, PDF & Email