Sostegno Germania-Spagna a Frontex Plus. Alfano: riconoscimento grande impegno italiano

Positivi gli incontri a Berlino e Madrid tra il responsabile del Viminale ed i colleghi Thomas de Maiziere e Jorge Fernandez Diaz

«C’è il sostegno da parte della Germania a Frontex Plus. E’ il riconoscimento del grande impegno italiano. Quello di oggi è un giorno importante, dopo il sostegno della Francia abbiamo anche quello della Germania. L’Europa torna a presidiare la sua frontiera nel Mediterraneo». Sono le parole del ministro degli Interni Angelino Alfano pronunciate, questa mattina, dopo l’incontro a Berlino con il collega tedesco Thomas de Maiziere.

Al centro dei colloqui, la questione dell’immigrazione nel Mediterraneo alla luce della decisione europea di lanciare, nelle prossime settimane, l’operazione Frontex Plus a largo delle coste italiane. L’appoggio tedesco è stato confermato dal ministro de Maiziere: «L’Italia in questo momento ha un ruolo di particolare responsabilità e gode del nostro pieno appoggio sul fronte dell’immigrazione».

Nel tardo pomeriggio la conferma che anche la Spagna parteciperà con uomini e mezzi al controllo dell’immigrazione irregolare nel Mediterraneo. Ha dichiararlo, nel corso di una conferenza stampa, il ministro dell’Interno spagnolo Jorge Fernandez Diaz: «Ho trasmesso al ministro Alfano l’appoggio della Spagna al Frontex plus, che subentrerà a Mare Nostrum, e la nostra disponibilità a fornire mezzi marittimi, terrestri e aerei con l’impegno della Guardia Civile». Fernandez Diaz ha anticipato che il governo spagnolo farà in modo che i mezzi che aveva previsto di impiegare nelle operazioni ‘Hermes’ e ‘Guinea’, di pattugliamento nel Mediterraneo centrale, «siano integrati nell’operazione Frontex plus, perchè tutti gli Stati europei apportino risorse per far fronte alla realtà dell’immigrazione irregolare e di massa attraverso il Mediterraneo».

«Con l’operazione Frontex plus – ha dichiarato Alfano al termine dell’incontro con il ministro spagnolo – l’Italia ha ottenuto, con il sostegno della Spagna e di tutti i paesi che stanno dando il proprio sì, che l’Europa tornasse protagonista del Mediterraneo». «Sono qui – ha concluso – per ringraziare la Spagna per l’appoggio e per il grande incoraggiamento all’operazione. E’ un segnale di amicizia e di coerenza molto importante per presidiare la frontiera Sud». «Da novembre l’Europa sarà sempre più protagonista del Mediterraneo», ha ripetuto il ministro. «Queste sono buone notizie non solo per la Spagna e per l’Italia, ma per l’Europa intera che ha come compito quello di accogliere profughi e contrastare i trafficanti di essere umani».

La doppia missione Berlino-Madrid costituisce un seguito agli incontri dei giorni scorsi tra Alfano e la commissaria europea Cecilia Malmstroem e con il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve, che ha già annunciato che la Francia parteciperà alla nuova operazione di controllo nel Mediterraneo.

Print Friendly, PDF & Email