Terranova condivide Abbate su Royalties petrolifere ed invita Nicosia a fare altrettanto

Vittoria, 17 luglio 2015 – Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazioni del Dott. Riccardo Terranova:

Il Sindaco di Modica Abbate, meritoriamente, ha riaperto il dibattito sui proventi versati dalle aziende petrolifere a seguito dello sfruttamentto dei giacimenti insistenti nella nostra Provincia. A tale propostito, risulta assolutamente condivisibile il dato secondo cui tutto il territorio ibleo è potenzialmente esposto a probabili conseguenza di natura ambientale. Non per niente, appunto, dette Aziende versano annualmente la non indifferente somma di circa 30 milioni di euro. Peccato, però, che a beneficiarne sia soltanto il Comune capoluogo e non tutti i Comuni della Provincia, così come dovrebbe essere, come se le citate conseguenze, ove dovessero verificarsi, non vedrebbero coinvolti anche i territori di tutti gli altri Comuni.
Alla luce di ciò tutto risulta incomprensibile, ed ecco che allora, a sommesso avviso dello scrivente, andrebbe raccolto l’appello lanciato da Abbate ai Sindaci iblei. Infatti è opportuno avviare ogni utile iniziativa finalizzata all’ottenimento di una ripartizione delle royalties, secondo un criterio tanto semplice quanto equo, ossia attraverso l’assegnazione di una quota pro capite per ogni cittadino residente. Per il nostro Comune, la non indifferente cifra di 6 milioni di euro l’anno rappresenterbbe una grande opportunità da investire per le tantissime esigenze infrastrutturali di cui Vittoria e Scoglitti abbisognano, con una ricaduta in termini di rilancio economico, e dunque occupazionale. Il che, con l’aria che tira, non sarebbe un mero dettaglio da trascurare.
Auspico che Lei valuti approfonditamente la situazione e, se dovesse riscontrarne la percorribilità, si unisca alla “battaglia” lanciata dal Sindaco di Modica.

Print Friendly, PDF & Email