UE. Sassoli (PD): “Bene Renzi, su accoglienza Europa ritrova proprie radici”

Roma, 26 giugno 2015 – Dichiarazione di David Sassoli, vicepresidente del Parlamento europeo con delega per il Mediterraneo: “Il governo italiano ha ottenuto un risultato importante, non mollando sulla ripartizione delle quote e costringendo l’Europa a parlare con una voce sola. Quei paesi che hanno ottenuto nel recente passato grande solidarietà non possono dimenticare i principi della condivisione e dell’accoglienza. Sostenere la necessità di meccanismi volontari davanti ad una tragedia umanitaria come quella dell’immigrazione significa distruggere lo spirito europeo. Proprio stanotte sono tornato dal Libano. È un paese di 4 milioni di abitanti, grande quanto l’Abruzzo, che ospita 1,5 milioni di rifugiati. Una bomba umanitaria diretta all’Europa. Il compromesso trovato in Consiglio nella notte è senz’altro un passo in avanti, ottenuto grazie alla determinazione del premier Renzi, ma sia chiaro che per noi l’Europa non può essere solo quella dei conti e dell’economia. E su questo il “sistema Italia” è chiamato a fare la propria parte”.

Print Friendly, PDF & Email