Vittoria. Bando per affidamento locali Chiostro delle Grazie: Miccoli chiarisce alcuni aspetti

VITTORIA – “La decisione di mettere a bando i locali all’interno del Chiostro delle Grazie, al momento affidati alla Libreria Bixiosessantaquattro, al fine di istituire un Centro Culturale Comunale è dettata dalla volontà di consegnare alla città di Vittoria uno spazio civico che offra il miglior servizio possibile”. Lo dichiara il consigliere Toti Miccoli, presidente della Commissione Cultura.
“E’ stato fatto predisporre, dagli uffici competenti – spiega – un bando che rispecchiasse l’intenzione dell’Amministrazione Moscato, già nota in campagna elettorale. Eravamo convinti, e lo siamo ancora, che è arrivato il momento per Vittoria di avere uno luogo dove si svolgano attività culturali, gestito da qualcuno in grado di fornire una più stimolante programmazione e capace, a sua volta, di coinvolgere tutte le realtà presenti in città”.
“Non ci interessa entrare in polemica con chi sostiene che vogliamo ‘togliere i locali’ alla libreria Bixiosessantaquattro – continua il presidente Miccoli – ma vogliamo far capire ai cittadini che dei locali di proprietà del Comune non possono essere esclusiva di un privato, ma sono un bene che va condiviso. E’ opportuno ricordare, inoltre, che il contratto di comodato, a mezzo del quale sono stati affidati i locali alla libreria, è scaduto già a metà luglio e l’attuale Amministrazione l’ha prorogato a fine ottobre”.
“Il bando, che scade mercoledì prossimo – conclude – è uno strumento per far sì che venga valorizzato il Chiostro, che questo diventi un luogo di aggregazione sociale e culturale in grado stimolare giovani vittoriesi con diverse attività e, soprattutto, che chiunque si aggiudicherà questo spazio consenta la sua fruizione in modo plurale e trasversale. Qualsiasi altra speculazione intorno a questa faccenda appartiene a chi non si rassegna all’idea che Vittoria ha scelto di cambiare”.

Print Friendly, PDF & Email