Vittoria. Cannizzo: “Modelli di città intelligente”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – La connettività è uno dei beni fondamentali della società moderna e la rete è oggi il mezzo più diffuso per la comunicazione. Ma la rete non serve soltanto per comunicare, costituisce oggi uno strumento indispensabile per tutti, singoli cittadini, aziende, strutture private, uffici ed amministrazione pubblica essendo uno strumento fondamentale sotto vari aspetti, quali quelli di carattere lavorativo e ludico, comunicazione, informazione, fonte di conoscenza e formazione.
Certamente una città ha dei bisogni primari ed è fondamentale avere una rete viaria efficiente e funzionale, ma al contempo si richiede l’efficienza di una rete “virtuale” che possa favorire l’accelerazione dello sviluppo e la competitività del tessuto imprenditoriale, commerciale, sociale e territoriale, facilitando l’accesso al Web ai diversi interlocutori, dai più giovani che utilizzano internet in ogni attività della giornata (studio, lavoro, passatempo e più in generale come mezzo di socializzazione); alle fasce più deboli della popolazione permettendo così anche la loro inclusione nel digitale; oltre a garantire, con la realizzazione di reti wireless, la possibilità di creare un collegamento diretto tra cittadini ed amministrazione comunale implementando lo sviluppo dell’e-government e migliorando le comunicazioni con i cittadini ed i servizi in remoto.
L’accesso ad internet deve essere considerato oggi visto e vissuto come un diritto essenziale e come tale dovrebbe essere previsto e regolato dall’Amministrazione.
Prospettiamo l’idea di una gestione non onerosa per l’Ente che offra la possibilità di fruire di zone di free Wi-Fi, aprendo l’accesso al mondo telematico a tutti i soggetti, ipotizziamo una agevolazione specifica per gli operatori commerciali e sarebbe possibile realizzare delle “web guide” nelle zone di maggiore interesse con l’ausilio di app di realtà aumentata tali da consentire di avere informazioni in merito a percorsi cittadini di rilievo e/o interesse storico, artistico, naturalistico, culturale, enogastronomico, commerciale etc.
Abbiamo una struttura cittadina che ci consentirebbe senza troppi impedimenti fisici e portare la nostra Città ai passi con la società moderna, prefissandosi tra i propri obiettivi, la rimozione dei disagi della comunicazione e la promozione del diritto alla conoscenza, alla cultura e all’integrazione sociale, intesi come elementi fondamentali e primari per la convivenza e l’interazione tra l’essere umano e la società nella quale vive.

DOTT.ssa ILENIA CANNIZZO

Print Friendly, PDF & Email