Vittoria. Cannizzo risponde a Moscato: “coniugata esperienza amministrativa con competenze tecniche”

VITTORIA – “Il PD manifesta il proprio plauso per il varo della nuova giunta guidata dal sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia. La composizione del governo della città coniuga molteplici segnali incoraggianti nel percorso di un decisivo rinnovamento politico”. È quanto dichiara il Segretario del PD vittoriese Francesco Cannizzo in risposta alle dichiarazioni di Giovanni Moscato.È stata coniugata esperienza amministrativa – continua Cannizzo – con competenze tecniche specifiche. Ai nuovi amministratori e ai nostri consiglieri iscritti al PD, auguro un buon lavoro.
È stata riservata la giusta attenzione per l’indiscutibile condivisione di una via democratica. Il partito rivendica, infatti, con orgoglio, di avere inaugurato la fase di verifica amministrativa che ha registrato ieri la propria felice conclusione. Il PD ha sempre condiviso il rilancio dell’azione amministrativa. La verifica ha visto, infatti, il coinvolgimento di numerosi e qualificati attori della vita sociale e civile della nostra città. In una serie di partecipati incontri è stato affermato il principio della democrazia delle scelte come elemento di massima caratterizzazione del PD”.
Ma, come volevasi dimostrare, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia – incalza Cannizzo – Giovanni Moscato ha sentito il bisogno irrefrenabile di esternare il proprio illuminato pensiero. Le sue affermazioni, come sempre, non hanno brillato per acume e lungimiranza politica. Infatti, Moscato, avendo smarrito già da tempo i punti programmatici che ogni opposizione seria e responsabile dovrebbe perseguire, incarna oggi la politica della peggior specie. Cerca, ad ogni piè sospinto, di spostare l’attenzione alla sua ormai risaputa e risibile azione consiliare”.
Voglio ricordare a Moscato – conclude Cannizzo – che il PD è l’unico partito in Italia ad aver introdotto le primarie. Una  pratica democratica che determina scelte oggettivamente condivise dai cittadini. Voglio rassicurare Moscato: nel PD non ci sono problemi perché non esistono padroni. Per queste ragioni, dalla dialettica politica il partito riesce sempre a fare sintesi”.

Print Friendly, PDF & Email