Vittoria. Caruso, Cirica e Barrano: “Scoglitti sempre più abbandonata”

I consiglieri comunali Caruso, Cirica e Barrano: “Avevamo ragione quando avevamo detto che trattenere per sè la delega alla frazione sarebbe stato un errore che il sindaco avrebbe commesso. Dopo due mesi neppure lo straccio di una risposta concreta”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma di Franco Caruso, Santo Cirica e Daniele Barrano:

VITTORIA – “Sono passati quasi due mesi dall’insediamento della nuova Giunta. E Scoglitti risulta essere più abbandonata di prima”. La denuncia arriva dal consigliere comunale Franco Caruso assieme ai colleghi Santo Cirica e Daniele Barrano. “Ci siamo accorti – chiarisce Caruso – che i proclami riguardanti una maggiore attenzione nei confronti della frazione rivierasca, anche facendo riferimento al mantenimento della delega sulla frazione da parte del sindaco, non hanno avuto, finora, alcun riscontro concreto. Vi ricordate, poi, la promessa riguardante la visita settimanale da parte del primo cittadino nella delegazione della frazione municipale per raccogliere le istanze dei residenti? Bene, eccezion fatta per la prima settimana, tutto è stato disatteso. La conclusione? Come temevamo e come avevamo annunciato già a suo tempo, Scoglitti risulta essere più abbandonata di prima. E tra l’altro questo non può accadere in un momento in cui, mentre ci avviamo alla conclusione della stagione invernale, sta per arrivare il bel tempo, la primavera e a seguire l’estate”. Caruso fa poi l’elenco di tutte le cose che non vanno. “La riviera della Lanterna – spiega – è di nuovo invasa dalla sabbia che ormai si estende per l’intero marciapiede oltre che per più di metà della sede stradale. E a proposito di strade, la presenza di buche, ma questa è una costante che riguarda anche Vittoria, rende pericolosa la circolazione con le auto ma soprattutto con i motocicli. La decisione adottata dal primo cittadino di tenere per sé la delega su Scoglitti si è rivelata fallimentare. Ci dispiace dire: “Avevamo ragione”. Ma i fatti sono questi. Anche perché Scoglitti non si può considerare alla stregua di un villaggio turistico da aprire soltanto tre mesi ogni anno. Scoglitti ha circa 4.500 residenti che hanno bisogno di cure e attenzioni giorno dopo giorno, tutto l’anno. Cure e attenzioni che il sindaco non riesce a garantire. Come interverrà per eliminare tutte queste anomalie?”.

Scoglitti, 5 marzo 2015

Franco Caruso
Santo Cirica
Daniele Barrano
Consiglieri comunali

Print Friendly, PDF & Email