Vittoria. Centri di compostaggio e discarica. Nicosia: proficua riunione dei soci di Ato Ambiente

Vittoria, 27 settembre 2014 – Il sindaco, Giuseppe Nicosia, ha partecipato ieri all’assemblea dei soci di Ato Ambiente, convocata per fare il punto della situazione sui centri di compostaggio di Vittoria e Ragusa.
“Abbiamo chiesto noi la convocazione – ha dichiarato il primo cittadino – perché riteniamo che la vicenda debba essere chiarita e che debbano essere accertate le responsabilità del ritardo e dell’inoperatività dei due centri. E soprattutto, perché bisogna sollecitare ogni possibile azione da parte degli organi competenti (non è ancora chiaro se si tratti degli Ato in liquidazione o dei commissari regionali, visto il valzer sulle competenze scaturito da leggi regionali poco chiare e dall’avvicendarsi di diverse figure in materia di rifiuti) affinché i due centri vengano completati e consegnati funzionanti all’intera provincia, in modo da poter avviare seriamente la  raccolta differenziata. Riteniamo che si tratti di un obiettivo di primaria importanza, che ci consentirà di affrancarci da un sistema di raccolta dei rifiuti ancora legato alle discariche; e oltretutto, è un risultato doveroso, perché si tratta di impianti importanti, per i quali sono stati spesi soldi pubblici, e se vi sono responsabilità gestionali è giusto che vadano evidenziate. L’assemblea dei soci, anche a seguito della riunione tenutasi nei giorni scorsi in Prefettura, ha preso atto della volontà dell’Ato Ambiente di collaborare e di completare a breve l’iter procedurale. L’occasione è stata importante anche per verificare a che punto è la gara per la messa sicurezza della discarica di Vittoria: finalmente, dopo mesi di battaglie da parte dell’amministrazione comunale e grazie all’impegno del sottoscritto, dell’assessore Cavallo e dell’Ufficio legale dell’ente, e con gli interventi di Prefettura e Regione, si è pervenuti ad individuare la data di conclusione della gara, fissata per il 22 ottobre, e dunque sapremo quale ditta procederà alla messa in sicurezza del sito e in che tempi lo farà. Rispetto alla nebulosità e al tentativo pregresso, da parte dei tecnici dell’Ato di non assumere l’impegno di lasciare la discarica sanata, bonificata e messa in sicurezza, riteniamo che aver ottenuto la data di fine gara e, da lì a poco, si spera, quella di inizio lavori, sia un punto qualificante per le politiche ambientali della città. E per questo ringrazio la Prefettura e i Comuni che hanno inteso impegnarsi economicamente per l’avvio dei lavori”.

Print Friendly, PDF & Email