Vittoria. Differito il termine per la definizione agevolata dei tributi: Soddisfatto il vicesindaco La Rosa

VITTORIA – Ha avuto luogo martedì scorso, nella Sala Carfì, una seduta consiliare in seconda convocazione con 16 punti all’ordine del giorno.

Inizialmente presenti 17 consiglieri su 24, dopo l’approvazione all’unanimità dei verbali precedenti (punto 1) è stato prelevato il punto 16, che era stato aggiunto in via d’urgenza, relativo allo slittamento del termine per la definizione agevolata dei tributi locali. Dopo la relazione introduttiva del dirigente Giuseppe Sulsenti, il termine proposto, cioè il 31 ottobre 2017, è stato approvato all’unanimità, con 22 sì su 22 presenti.

Per quanto attiene ai punti 2,3 e 4, riguardanti tutti debiti fuori Bilancio, quelli previsti ai punti 2 e 4 sono stati ritirati dal presidente del Consiglio, Andrea Nicosia, per mancanza del parere dei Revisori contabili, mentre il punto 3 è passato con 15 sì e 6 astensioni.

Il consigliere Giuseppe Ragusa, Gm, ha quindi chiesto, ed ottenuto, il prelievo dei punti 7, 8 e 9, tutti relativi ad altrettanti ordini del giorni presentati dallo stesso consigliere Ragusa.

Durante il dibattito sul punto 7, esposto dallo stesso proponente e relativo all’iniziativa turistica/culturale low cost “Artisti emergenti in tour per Vittoria e Scoglitti” è stata chiesta una sospensione dei lavori per “meglio approfondire l’argomento”.

Alla ripresa dei lavori il consigliere Alfredo Vinciguerra ha proposto l’aggiornamento della sessione a giovedì 20 luglio; proposta accolta all’unanimità dal massimo consesso.

“Si tratta – ha commentato La Rosa – di un atto positivo soprattutto per i cittadini, che avranno più tempo per addivenire a tale definizione, ma anche per l’ente, che sicuramente trarrà dei vantaggi da tale differimento. Bene ha fatto il Consiglio, cui va il mio sincero apprezzamento, ad approvarlo”.

Print Friendly, PDF & Email