Vittoria. Escalation criminale, appello del sindaco a prefetto e questore

Vittoria, 7 ott 2014 – Il sindaco, Giuseppe Nicosia, ha scritto una lettera al prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, e al questore, Giuseppe Gammino, per chiedere maggiore attenzione nei confronti del territorio di Vittoria, teatro di una recente escalation di episodi di microcriminalità.
“Da qualche tempo – si legge nella missiva del primo cittadino – si registra un allarmante susseguirsi di episodi di violenza. Dopo l’incendio di un capannone e dell’autovettura di un direttore di banca, altre due auto sono state date alle fiamme due notti fa. E a questo si aggiungono aggressioni in piazza e spedizioni punitive. Questa recrudescenza criminale merita un’attenzione particolare: è innegabile che le forze dell’ordine siano vigili e stiano operando bene sul territorio, ma il loro lavoro va evidentemente supportato da un ulteriore sforzo, che deve concretizzarsi nel’invio di più uomini e mezzi. Pur comprendendo l’emergenza legata ai continui sbarchi di immigrati, che richiedono la presenza di un cospicuo numero di operatori delle forze dell’ordine, devo comunque sottolineare che il problema della sicurezza non si esaurisce nel soccorso ai migranti. Vittoria è una città che più volte è stata ripulita dalle presenze criminali, e che non può permettersi pause nell’azione di contrasto all’illegalità. Servono uomini e risorse, perché bisogna arginare questa pericolosa riemersione della microcriminalità e restituire tranquillità ai cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email