Vittoria. Di Falco (PD): “Rispondo io per don Beniamino a Melilli”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA (RG) – Ho avuto il dispiacere di ascoltare un esponente vittoriese della Lega che ha criticato P. Beniamino Sacco sulla gestione dei centri di accoglienza definendoli in maniera un po’ sbruffona dei centri benessere.

Be rispondo io per don Beniamino a Melilli che  questo è il modo di fare politica proprio di chi non interessa affatto il bene comune ma solo la raccolta di voti.
Padre Beniamino oltre ad essere un uomo di chiesa che ha tanto dato a questa comunità cittadina ed al quartiere forcone e che ha svolto sempre una attività a servizio delle categorie deboli sia fra i vittoriesi che fra i non vittoriesi ha il merito di essere riconosciuto in città e dalle forze sociali e politiche cittadine come colui che ha sempre animato con atti concreti e senza altri fini le realtà più travagliate economicamente e socialmente della nostra città. 
Sarebbe cosa buona che Melilli ritirasse le pessime battute fatte in TV e chiedesse scusa ad un sacerdote ed un uomo che ha sempre dedicato tutta la sua vita e continuerà a farlo per la promozione umana e sociale di vittoria e dei vittoriesi.
Invito tutti i candidati di centrodestra alleati con la Lega,  Valeria Zorzi e Giovanni Mauro a prendere le distanze da questi atteggiamenti qualunquistici e propagandistici.

Salvatore Di Falco, capogruppo PD al consiglio comunale

Salvatore Di Falco
Print Friendly, PDF & Email